0

Journal entry #4

(guardate un po’ chi ritorna a scrivere dopo due mesi di assenza, ah ah)

L’università è iniziata e mi sta piacendo da matti. Mi sento una delle poche fortunate a cui piacciono tutti i corsi, nessuno escluso. E davvero ho poco tempo per scrivere o disegnare, ma nella mente si sono accumulati moltissimi temi per il blog e il journal. Quindi è il momento di darsi da fare.

3.PNG

L’immagine di palazzi abbandonati e ricoperti di vegetazione mi affascina molto, esprime tutta la forza e la bellezza della natura. Sarebbe bellissimo entrare in uno di questi luoghi, nonostante siano un po’ inquietanti. Ricordate di quando vi ho detto che quando sono arrabbiata divento particolarmente artistica? Beh, il giorno di questo disegno temevo letteralmente di essere diseredata ah ah (purtroppo è vero).

1.PNGVe ne parlerò al più presto, ma DOVETE assolutamente guardare il musical “Dear Evan Hansen”. Le musiche hanno la capacità di arrivare fino al cuore, di stritolarlo e di accarezzarlo. Questa è una delle scene più tristi, che meriterebbe un monumento in suo onore. Nel caso ve lo stesse chiedendo, la citazione a destra è di Mark Twain.

4.PNG

Vogliamo parlare di cose maledettamente tristi? Il videogioco “Life is Strange” è la cosa migliore che mi sia capitata nel 2017! Non solo è fantastico da giocare, con una storia complessa e accattivante, ma alla fine ci si affeziona talmente tanto ai personaggi da non riuscire a lasciarli andare. La mia povera Chloe 😦 

2.PNG

Un altro disegno ispirato da un musical (“In the Hights”), ma questa volta sono tornata da Lin Manuel Miranda, già autore di Hamilton. Tutti noi abbiamo bisogno di un piraguero che ci rassicuri con il suo canto. Respira.

Alessia xx

Annunci
0

Journal entry #3

Non mi sono dimenticata del mio journal! Tuttavia nel mese di agosto ho avuto ben poca ispirazione e completare l’iscrizione all’università è stato un vero incubo… Credo di essermi sentita in colpa, quindi ho recuperato velocemente, improvvisamente inspirata dalla vita vera: preparatevi quindi per un paio di disegni autobiografici, ma non perfettamente in proporzione.

Ho deciso di indicare con © i lavori che ho ideato personalmente per distinguerli da quelli che copio perché ispirata dagli originali. A Cesare quel che è di Cesare. 

IMG_20170731_104549.jpg

Ya’aburnee è una parola araba che significa letteralmente: seppelliscimi. Indica il desiderio un po’ macabro che l’amante muoia prima dell’amato perché senza quello, la vita dell’amato sarebbe insopportabile. Credo sia la definizione perfetta per la storia di Patroclo e Achille.tumblr_owtvgfYkmV1secscao1_540Cronache del gay pride di Bari: che ci crediate o meno, tutto questo è successo veramente. É stato un momento davvero commuovente!PhotoGrid_1505825713552Sono pugliese e solo quest’estate ho assaggiato i fichi d’india? É un fatto molto grave che rasenta il disonore! Non mi ero mai accorta di quante piante di fico ci fossero nella mia zona e adesso ogni volta che passo per le campagne, non posso fare a meno di notarli… e pensare a quanti posso mangiarli senza fare indigestione.CatturaSe non avete mai ascoltato il discorso dell’astrofisico Neil deGrasse Tyson, The Most Outstanding Fact, rimediate subito. Ha il potere di far rinascere in voi l’amore per l’Universo, di farvi sentire parte integrante dell’armonia dei pianeti. É una delle persone più belle di questo pianeta.

 

Alessia xx
(trovate qui le pagine precedenti del mio journal)